Sito in costruzione

Chi siamo

La Società Italiana di Storia dello Sport (SISS) è un’associazione culturale senza fini di lucro, nata nel 2004 su iniziativa del Centro di Studi per l’Educazione Fisica e l’Attività Sportiva di Firenze e del Gruppo italiano del European Committee for Sports History (CESH). SISS conta su un nutrito gruppo di storici di altissimo profilo scientifico dediti a vari ambiti disciplinari nel quadro della storia dello sport. Dalla sua fondazione la Società Italiana di Storia dello Sport si è distinta nel suo impegno per l’organizzazione di congressi sul territorio nazionale coinvolgendo storici di fama internazionale, per la realizzazione di pubblicazioni inerenti la storia dello sport e delle federazioni sportive e per la promozione della partecipazione degli storici italiani alle manifestazioni italiane e internazionali aventi come oggetto la storia dello sport.


I nostri obiettivi

La Società Italiana di Storia dello Sport si propone di:

  • promuovere e valorizzare una ricerca della Storia dello sport di alta qualità a livello nazionale e internazionale;
  • favorire la cooperazione fra gli storici dello sport in Italia e nel mondo, incoraggiando lo scambio di idee tra esperti in materia;
  • organizzare congressi e seminari nazionali e internazionali di Storia dello sport;
  • facilitare i progetti di ricerca nazionale e internazionale sui temi della storia dello sport;
  • agevolare la creazione di corsi formativi di livello accademico in Storia dello sport

Cosa facciamo

La Società Italiana di Storia dello Sport organizza un Convegno annuale sui temi rilevanti di storia dello sport, a cui affianca uno o più Seminari che rappresentano l’occasione di scambio tra ricercatori nazionali e internazionali. L’associazione collabora all’organizzazione e all’allestimento di mostre temporanee su temi sportivi. SISS pubblica, con cadenza almeno annuale, la sua collana “Quaderni di Storia dello Sport”. Ogni anno inoltre assegna il Premio “Aldo Capanni” (Under 35) e il Premio “Mario Alighiero Manacorda” ai migliori lavori di storiografia sportiva pubblicati nell’anno precedente o in corso e il Premio “Nora Santarelli” a coloro che si sono distinti nella tutela e valorizzazione dei Beni Culturali Sportivi.

Rimani aggiornato

Verrai aggiornato quando il sito sarà online.